8 settembre 2013

Dolce con ricotta e marmellata di lamponi

Settembre e ottobre sono spesso mesi di strana euforia per me.
E' come se il mio corpo sentisse la ripresa, come se si rimettessero in circolo le idee, come se fossi in attesa di chissà cosa e poi a fine ottobre mi ritrovo invece stanca... accuso il cambio di stagione e sopratutto il cambio d'orario. Non so chi l'ha pensato, ma  io ne avrei fatto a meno : (

Amo l'autunno da un po' di anni in quà e l'unica cosa che trovo inadatta per le mie concezioni è che le giornate si accorcino. D'inverno poi detesto che faccia buio anche prima delle 17. Alle 19 mi sento come fosse mezzanotte, crollo sul divano come una vecchierella di 100anni e mi risveglio alle 21 senza più sonno fino alle 2!

Ma ho imparato sto imparando a vivere senza pensare troppo in là e questa settimana ho spesso voglia di fare dolci . Assecondandola ho fatto un dolce di ricotta e marmellata di lamponi. Però devo dire che ho  tratto spunto dalla crostata ricotta e ciliege di Dolci e ricami.
Avessi avuto i lamponi li avrei messi interi passandoli appena in padella con lo zucchero, ma avevo da consumarne la marmellata ed è andata benissimo lo stesso.
Ecco il risultato del mio viziaccio di adattare e a volte far mie le ricette che mi garbano:
Come l'ho fatta?
1) Ho disposto a fontana 200 g farina 00, 20gr farina di farro e 40 di farina integrale e al centro ho messo 40 g di margarina, 20 g olio semi di girasole biologico, 60 g di  zucchero di canna, 1 uovo, 3 cucchiai acqua, 6 g lievito per dolci. 
Ovvio che potete anche usare burro al posto della margarina e olio... e tutta farina00 invece che la mia mescola ; )
Ho impastato velocemente e avvolto in pellicola per lasciare a riposare in frigo un quarto d'ora. 

2)Intanto mi sono preparata la crema di ricotta. Ho messo 320 g ricotta vaccina, 70 g zucchero di canna, 1 uovo e il succo di un limone piccolo.

3) Ho ripreso la palla di  frolla e messa su carta forno, l'ho stesa col matterello appoggiandoci su della pellicola di modo che non si appiccicasse al legno. Adagiandoci lo stampo sottosopra ne ho preso la misura e tolto l'avanzo di frolla.

4) Imburrato e infarinato lo stampo rotondo, ci ho rivoltato la sfoglia di frolla e, bucherrellandola, l'ho cosparsa di cucchiaini di marmellata. Poi ho versato la crema di ricotta e infine con l'avanzo di frolla, che ho risteso col matterello, ho tagliato tante striscioline con cui ho semicoperto la superfice.

Riscaldato il forno a 190° l'ho cotta per 30minuti e altri 10 a 180°.

E' venuta buona e senz'altro la rifarò!Questa e pure quella originale da cui ho tratto spunto perchè adoro le ciliegie.
E così per la colazione della domenica mattina  il dolce è servito. Favorite?

8 commenti:

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Che profumino questa crostata....assaggio subito! Ummmmm buna!

Pinuccia ha detto...

Dall'aspetto è sicuramente buonissima!!!!Le tue mescolanze direi che hanno dato ottimi risultati.
Ma posso dire una cosa tutta mia?Non amo i dolci fatti con l'olio...ma non saprei dirti il perchè forse perchè come risultato hanno una consistenza completamente diversa.....non so ma non li faccio mai.Ma questa è solo una mia fissa.
Complimentissimi e mene porto via unabuona fetta.Grazie!!!

RobbyRoby ha detto...

buona domenica. buono

Seleny Luna ha detto...

mmmm questa crostata sembra divina..*__*

Sabrina ha detto...

Ciao Stefania, l'autunno a me fa l'effetto contrario. E' come se entrassi in una sorta di letargo...ma voi amiche mi stimolate a non fermarmi mai. Ho assaggiato una fetta di dolce, uhhh buonaaaa!
bacione

ElenaTerenzi ha detto...

Io favorisco...ne è rimasta una fettina?

L'odore dei desideri ha detto...

Che delizie! Dev'essere proprio buono questo dolce! Adoro la ricotta nei dolci...grazie per la ricetta.
Sono passata di qui per augurarti buon Settembre...

A presto
Lena

Lufantasygioie ha detto...

ciao Stefania!
Purtroppo non amo la ricotta,ma sono sicura che per le amnti sarà una prelibatezza!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...