2 settembre 2013

Capelli così,colì e pomì!

Siamo a settembre... ok. 
Eppure oggi mi sentivo come in quei mesi di marzo o ottobre da ragazzina.
Che mi succedeva il più delle volte quei mesi? 
Beh, c'era la fissa che come le piante anche i capelli si dovessero potare in quel periodo e fra me che non ho mai amato i parrucchieri (digli 2dita e ne tagliano 5) e l'esigenza di arrivare a fine mese, era diventato un rituale il taglio in casa fatto da mia madre, una simil-parrucchiera! Infatti le volte che mia madre in passato ne ha approfittato e invece della spuntatina mi portava via 5dita di lunghezza, non si contano. Ogni volta mi sentivo male e passavo 4-5giorni con la rabbia in corpo. E per un anno non me li facevo tagliare.
Un rituale purtroppo perpetrato a mia volta dopo che mi sono sposata, che non so come e quando e proprio come mi è successo con le piante, ho scoperto di sapermi arrangiare senza fare potature drastiche e mortali su di me, tagliandomeli da sola.

I capelli sono il mio punto debole. Per me sono come come la foglia di Eva messa lì... 
Crescita superlenta la mia, quindi mi sentivo mezza nuda se non erano di una certa lunghezza.

La figliola è nata che li aveva del tipo 
(foto presa dal web)
scurissimi,  e ritti in mezzo al capo ... forse per essersi messa in posizione già al 6°mese. E per circa i primi 2mesi non c'era verso di renderli docili e metterli diversamente.
Al sesto mese li ha persi e son spuntati castano chiaro con riflessi biondi e ricci. Provata la prima volta ad accorciarglieli e visto che tanto se sbagliavo qualche cm su una ciocca, non si vedeva come sui miei capelli lisci, il rituale si è stra-perpetrato.
Dopo un paio d'anni a spuntarglieli , i ricci son diventati riccioli. Dopo un altro paio d'anni da riccioli a boccoli.
Ricordo che una volta, verso i 3anni, esasperata dal suo grondare litri di sudore appena si addormentava e il continuo tossire, lo svegliarsi e i mal di gola da sudata, glieli accorciai tanto e da lì iniziarono a crescere sempre più lisci poco per volta.
Ha sempre rimpianto i ricci, glieli ho dovuti fare spesso, anche per la comunione.

Io no, ero una biondissima ricciolutissima, rimasta bionda fino a 8anni e poi castana, ma riccia non credo mi sarei piaciuta. 
Peccato che nemmeno si son lisciati per bene e quindi ondulazioni senza verso se li asciugo al sole. Roba da sembrare una scombinata, ma dacchè son ragazzina ho imparato ad asciugarmeli spazzola e phon.
Con la gravidanza mi si sono parecchio scuriti e questo sì che mi è spiaciuto perchè con la mia pelle chiara non stanno bene... mi sembro/sento uno zombie! Quindi tinti, ma detesto pure farlo perchè preferisco le cose al naturale, quindi cedo 2-3volte l'anno.

Per fortuna mia figlia è diversa: i capelli li vede come qualcosa di secondario. Forse anche perchè lei ha la crescita rapida e da maggio ad oggi le erano arrivati più che a mezza schiena.
Li ha sempre portati corti per i motivi suddetti fino alle elementari, quando iniziava a dirmi che li voleva come i miei, luuunghi. 
Ok, accontentata ma poi nemmeno lei si sopportava sudata e li teneva sempre legati. 
Paziente e poco più che una protesta anche quando per un malinteso (o meglio il suo non ascoltarmi, ) le ho fatto un taglio alla francese, taglio netto corto alle orecchie. 
Ora acquista i suoi gusti, le piacciono alcuni tagli della moda che si succede di anno in anno e in primavera voleva andare dal parrucchiere per sfilzarli, ma l'ho accontentata io.
Qualche mese fa riparte alla carica e mi rifà la proposta, mostrandomi questa foto vista in web:


Stamane le dico che deve lavarsi i capelli e le chiedo se vuole farseli spuntare. La trovo che si impunta: li taglierà solo se glieli faccio come li vuole!
"Ussignor ... stavolta mi tocca portarcela da sto' benedetto parrucchiere" ho pensato fra me e me. Sentivo di poterci provare, ma avevo paurissima di sbagliare. Lei invece ha voluto provassi... pensando che male che andava ci saremmo poi andati per un aggiusto dal parrucchiere.
Prima ciocca sulla nuca... 22cm via... tagliavo ma mi sentivo male. E lei a consolarmi che tanto le crescono veloce se li facevo troppo corti.
Alla fine ce l'ho fatta, ma li ho lasciati più lunghi nel totale. Mooolto più lunghi di quel che voleva lei.

So già che la prossima cosa che chiederà per i capelli, non ce la farò ad affrontare una messa alla prova così stressante... voglio rimanere capace solo di spuntatine e sfilzatine! E lei vada pure dal parrucchiere... io continuerò a tagliarmeli da sola!
Bisogna pure accettarli i propri limiti e sui capelli c'è poco da girarci: sono limitata!


10 commenti:

antonella ha detto...

Diciamo che con i capelli sono messa come te, solo che quando sono un pò più corti i miei hanno una parvenza d'ordine...ma anch'io detesto i parrucchieri solo che non so fare da me. Visto hai fatto quel taglio a tua figlia sei davvero brava! ;)

stella ha detto...

Odio andare dal parrucchiere non tanto per il taglio e la pieghi ma per i tempi d'attesa

TheSweetColours ha detto...

Ahah io ho risolto... Forse ho l'unica parrucchiera al mondo che capisce il significato di "solo le punte!"

Ele ha detto...

Quando son entrata dal parrucchiere, mi son armata di simulazione fatta su internet del taglio che volevo. E di minaccia di una denuncia per lesa immagine qualora non me li avesse fatti come volevo.Il taglio è una cosa serissima!! Tagli un cm di più,su capelli fini e strambi come i miei, e ti sei giocata l'immagine(non che sia una top model). Quindi ha tagliato con un pò d'ansia.Ora,col senno di poi..mi dico che quasi quasi ci torno per tagliarli ancora..:-)
Da piccola avevo i boccoli,capelli biondo cenere chiarissimi. Poi crescendo si son lisciati tanto,anche perchè mia madre me li tagliava(sì lei) e addio boccoli. Andando a vivere a Roma si son scuriti,e anche qui in Molise idem: sembrano castano scuro! Colpa dell'acqua calcarea pesante.Infatti,torno dai miei e tornano buondo cenere.
La tua "bimba" ormai sembra decisa:-) E cavoli,se riesci a farglieli come in foto la prossima volta vengo da te! :-)

Ale ha detto...

Anch'io odio andare dal parrucchiere.
Avendo i capelli corti, sono sempre da regolare, perchè mi crescono molto. Spesso li regolo da sola, e mi faccio anche la tinta.
Sei stata molto brava con tua figlia.
Ciao a presto. Buona settimana.

Elsa-PoppiesDreams ha detto...

Anche a me non piace andare dal parrucchiere, ma purtroppo non riesco a tagliarmeli da sola...l'unica cosa che mi sono azzardata a fare una volta è stata la frangia!
Da piccola all'inizio avevo i riccioli, poi con il primo taglio si sono allisciati fino a diventare leggermente mossi.

♥Mary47♥ ha detto...

Non dirlo a me, sono appena stata, fra tinta, colpi di sole, taglio ecc. ecc. un pomeriggio!!!!!!
Buona serata

Gabe ha detto...

io ho chi viene a casa,ciao Stefania

elsa ha detto...

Anch'io farei a meno della parrucchiera anche perchè ogni volta che ci vado son fior di soldi che vanno via....purtroppo però, come dice Mary, fra tintura, colpi di sole ecc.......se ne va tempo e denaro!!!!!!
Quella pettinatura è bellissima!
Ciao ciao
Elsa

tully ha detto...

Ciao Stefy, non ho potuto non ridere, mi hai fatto pensare a quanto potrebbero non esistere i parrucchieri per me... Da piccola ne avevo pochi e sottili, così me li tagliavano sempre corti, poi da grandina, alle elementari ho iniziato a farli crescere. Poi la permanente, la cosa più sbagliata che potessi fare, me li hanno bruciati. Non convinta, faccio da modella ad un'amica ( che è la mia attuale parrucchiera a casa ), per la prova di un nuovo prodotto del negozio dove lavora e invece di durare un paio di mesi, mi resta per un anno e mezzo!!!Poi la nascita di Alessia e la decisione di tagliarli, più comodi, più veloci e anche se le ciocche ricce si vedono sul resto liscio, chissenefrega... mica devo trovare il fidanzato!!! Ihihihih. Scusa la lungaggine, ma mi ha divertito tanto. Un bacio, Tullia. Ps Ti racconterò del mercatino...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...