4 gennaio 2014

In ripresa sfoghi...e cosa mi son regalata...

Sottotitoli: aggiornamenti, malumori e chi più ne ha più ne metta.. ma cerchiamo di contenerci!!!
Etichetta principale: periodi out.
Letto questo vi conviene fare dietrofront e tornare a leggere di meglio altrove.

E' nottissima ... ho spiluccato un torroncino per addolcire questa giornata (settimane, mesi , anni ) di nervosismi/impotenze al menefreghismo altrui e della vita e ho davanti due melograni che devono essere sbucciati prima di rinsecchirsi per cui questo sarà quello che farò domani a colazione, così magari simulo lo sgrano di grandi rotture di marron glacè!

L''anno è iniziato così obrobrioso non solo per me ma per tanti di tutti quelli che conosco personalmente, che comincio a essere arrabbiata con mezzo mondo!
Ho pure saltato a piè pari la lista dei pensieri positivi perchè proprio non me ne son venuti. 
Dicembre è stato il mese peggiore perchè mi sono mollata nella salsa dell'out.
Avrei almeno bisogno di quel piccolo miracolo della persona giusta al momento giusto nella casa sbagliata ...e capperi non pare che si possa far altro che aspettare perchè qualcosa si muove ma non abbastanza.

Non mi sono neanche lasciata tentare dal comprare l'oroscopo 2014 perchè non serve: farà schifo e ho bisogno di dirglielo e scriverlo io per sentirmi meno costretta a subirlo questo dannato incedere del tempo e della vita come gli pare.

Intanto spero tantissimo che una persona cara che è in ospedale possa presto  tornare a casa e che qualche altra persona cara si rimetta dall'influenza, che anche lì di problemi di salute non ne mancavano e mai clemenza è, a piovere sempre sul bagnato!

Poi spero che i dieci giorni di cura per me funzionino per guarire da questa novità apparsa nella mia salute: la bronchite, presa non so come o meglio spero non sia per le muffe su quel dannato muro della camera da letto che stiamo combattendo inutilmente. Il 29 ho passato un bruttissimo quarto d'ora senza più riusicre a respirare bene ed è stato uno shock! Il 31 sentenza bronchite.
Grazie a Dio oggi la pdt non ha trovato nulla nei bronchi della nostra signorina. Ora non resta che convincere la nonna a farsi visitare... che è come voler spostare una gru con un camioncino!

Si sente sì, che tutto ho voglia di fare tranne che guardare avanti, pensare a cosa cucinare domani e cosa mi aspetta i mesi a venire??? Ecco non penso e così forse faccio meglio! Però in certi momenti risulta difficile anche vivere giorno per giorno, attimo per attimo... perchè è la speranza c he tutto passi che di colpo strapiomba a mare col sasso legato alla caviglia!
Lo so con tutti i problemi del mondo, con quelli che son lì a combattere cose gravi o ireparabili io mi permetto di sfogarmi... ma sapere com'è ognuno vive il suo piccolo, nel suo mondo, i suoi problemi e l'insonnia che in certi periodi non sembra più sana insonnia, fa il resto.
Ma poi il problema qual'è per chi prova fastidio a leggere post del genere? Si può passare oltre dopo le prime righe o liquidarmisi come paranoica, egoista e vittimista.
Sinceramente me ne frega poco di chi non comprende o di chi compatisce fintamente.
Post così ne scrivo troppi pochi rispetto a quanto sarei tentata di esternarne.
Sarà che a non far nulla di creativo si accumulano solo frustazioni e malumori e non si smaltiscono in alcun modo, sarà che scrivere di notte mi fa male perchè mi toglie i freni... sarà che queste poche volte penso di "usare" questo mio spazio come mi pare.

Domani metto il naso fuori dopo 9giorni in casa  e solo per andare alla posta , forse al pomeriggio anche a fare la spesa, ma sinceramente non ho voglia di stare fra la gente... me la faccio sotto a pensare di beccarmi qualcos'altro, puliti come stengono poi i filtri dell'aria condizionata nei centri commerciali e supermercati vari! Ci manca solo che divento ipocondriaca e poi posso prendermi un pacco di pasticche topicida e dirmi Amen da sola per passare oltre!

Mi sono rialzata l'1 in tempo per preparare una parvenza di pranzo di Capodanno ma sinceramente vorrei cancellare certe feste dal calendario. Per distrarmi ho pensato di riprendere in mano le piastrelle fatte all'uncinetto lo scorso anno. 
Fatte con l'intenzione di farci una copertina, ho finito per farmici una mantellina(poco più di 50 piastrelle) e decidere che è il mio regalo di Natale/Onomastico/Epifania. Avevo bisogno di far qualcosa e che includesse i colori... i fiori ... quasi a terapia di un momento di depression totale.





Intanto mi godo il calore della mantellina... e tu 2014 puoi anche tornartene da dove sei venuto!

10 commenti:

Lufantasygioie ha detto...

è decisamente un periodo no,questo per te.
Oltre ai tuoi problemi di salute,vedo che che ci sono persone care che non stanno bene.
Questo periodo passerà ,non so quando,ma passerà,ma occorre che tu veda anche la vita con più ottimismo,quel poco che c'è bisogno per andare avanti ogni giorno.
Come tu scrivi,tutti abbiamo dei problemi,chi più seri,chi meno seri,ma son sempre problemi.
Il punto è che se ci lamentiamo solo,non verranno mai risolti.
Sembra facile dirlo,ma non lo è,io ne so qualcosa.Bisogna continuare a lottare,se vuoi scrivi anche,lamentati,ma non farti sopraffare da questa condizione.
Buona colazione
Lu

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Stefania non prendertela tanto non ne vale la pena!!!
Bellissima la tua mantellina

agne77 ha detto...

Ciao cara, come ti capisco, e lo dico sinceramente!! Leggendo il tuo post mi rivedo come fossi allo specchio! Anche per me queste feste sono passate all'insegna del malumore e pure accompagnate da un virus intestinale con tanto di flebo all'ospedale :-( ...in più si aggiungono problemi in famiglia che ahimè sembrano macigni... Sinceramente non mi aspetto niente da questo 2014, vivo la giornata come ho fatto negli ultimi mesi del 2013...forse ho paura di guardare troppo avanti e questo ora mi sembra l'unico modo per riuscire ad affrontare le giornate... Ti mando un grosso abbraccio e spero che prima o poi vada meglio...x entrambe! Baci. Agnese

Pinuccia ha detto...

Hai fatto un bellissimo lavoro a colori....cera di vedere un po di questi colori anche nella tua vita Stefania,sforzati e vedrai che un po ne arriverà sicuramente.
Un abbraccio per una buona giornata

kilara ha detto...

Non so perchè sia un periodo così brutto per te ma spero che passi presto!Non perdere la speranza!

Ale ha detto...

Cara Stefania ti sono vicina e ti capisco molto bene... E' stato un anno pessimo come umore, poi se ci si mette anche la salute, allora va peggio...
Aggiungo anche le delusioni per l'indifferenza di tante persone che consideravo amiche.
Ti abbraccio e cerchiamo di restare unite per un aiuto e/o una buona parola che fa sempre piacere ricevere. Serena settimana. Ale

ylenia ha detto...

una volta, tanto tempo fa, un saggio amico mi disse: "lo sai che c'è? la vita gira, gira". io attraversavo un periodo orribile, prolunga di una vita vissuta fino a quel momento nell'insoddisfazione più totale e no, non avevo molti motivi per pensare positivo. la vita gira e, prima o poi, c'è la speranza di imparare a star sulla giostra come piace a noi. io, ora, mi sento così e, a chi mi dice che non ho troppe ragioni per essere felice, rispondo che so come si sta quando si sta male, che la vita gira e che questa è una gran fortuna.
ti abbraccio.

antonella ha detto...

Quanto ti capisco, in questo momento più che mai! Non so se ad un certo punto si diventa insofferenti e non si riesce ad affrontare i tanti piccoli/grandi problemi quotidiani o se, al contrario, sono i piccoli/grandi problemi quotidiani che ti logorano fino a farti perdere di vista ciò che c'è di bello intorno. So una cosa: quando mi trovo in questa situazione di sconforto, agisco, pianifico, progetto e anche se i problemi non spariscono, almeno mi sembrano meno gravi e meno complicati da risolvere...ma prima forse un pianto liberatore mi aiuterebbe. Sfogarti ti fa bene? Fallo! Chi non vuole leggere può benissimo passare oltre...

Stefania Vitaliano ha detto...

Grazie a tutte, siete una forza nel confortarmi e frenare i miei malumori con le vostre parole,l'appoggio morale e la comprensione!
Grazie mille a tutte.

Francesca ha detto...

Sai già che ti capisco bene, avendo letto il mio post :D Anch'io non ho mai sofferto di bronchiti e sinusiti e quest'anno invece mi ha regalato queste novità. Credo che ogni tanto i post di sfogo ci vogliano... e siamo umane no??? Io cerco di scrivere sempre in positivo per me stessa, per vedere e memorizzare il lato buono della vita, ma poi nei periodi così a cercare il bello si sarebbe anche sciocche, quando ci sono tante negatività non si può certo sorridere :( E' vero c'è di peggio ma tante piccole negatività a volte prosciugano proprio il carburante che mette in moto la quotidianità. Come capisco anche le tue frasi sul non desiderare stare in mezzo agli altri e sull'ansia dei filtri dell'aria condizionata (io ci penso sempre sul treno, anche perché in passato ho avuto modo di conoscere gli aspergilli)... io in questi giorni sono terribilmente misantropa. Bellissime le piastrelline e la mantellina che hai ricavato... sono positivamente invidiosa di questo tipo di creatività

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...