25 agosto 2012

Cose personali per chiacchierare e cambiamenti importanti per me !

                                                                             25/08/'12
Ma lo sapete che stamane stava per arrivare Beatrice anche qui e l'hanno rapita appena poche ore dopo il suo arrivo? Eh, sì, mattinata rinfrescata da nuvole e vento e pomeriggio di nuovo assolato col vento dimezzato!
Ma veniamo a me... no, non a noi, ma a me perché devo mettere una cosa bianco su nero e pubblicamente (anche se qualcuno disapprova e non sa , non può comprendere, ma pazienza: il mondo è bello perché è vario) ... quindi se volete andare avanti con questa lettura siete avvisat che questo è un post per la serie "Checenefrega?????"

Il 13 agosto è stato l'ultimo giorno che ho aggiornato il mio blog... il 13 è stato per anni il mio numero fortunato, poi è anche quello in cui sono nata, ma fra il 2001 e il 2009 è diventata una data dolceamara in cui prevaleva la mancanza di due persone a me troppo care.
Oggi per un caso ho notato che sono 13 giorni che ho attuato un cambiamento molto importante nella mia vita e credo che riparto da qui per migliorare il mio rapporto con questo numero.
Da tempo sto cercando di cambiare stile di vita tornando un po' indietro... farsi il pane in casa, mi sono fatta il burrocacaco, il dentifricio, ho eliminato esternamente dal mio corpo schifezze varie... mi piace riciclare, trovare nuova vita a cose che andrebbero buttate... insomma un processo più sano e nel mio caso che va a rilentissimo perchè ho dovuto farne un percorso tutto mio purtroppo.

Quand'ero incinta avevo una gran voglia di verdure e formaggio, di riso e torte di frutta e  senza rendermene conto ho iniziato a non apprezzare più come prima le carni. Poi per motivi vari sia miei che di mio marito abbiamo iniziato a mangiarne poca di quella rossa e molto più di  quella bianca.
Da un anno a questa parte spesso la cucinavo per tutti tranne me ma nessuno ci faceva caso. 

Tredici giorni fa è scattato dentro qualcosa di definitivo ma senza che io provassi fatica, senza farmi domande ulteriori dopo tutte quelle che mi sono fatta in questi ultimi anni... ho deciso con una naturalezza che ha sorpreso me stessa. Però non ho detto nulla... cucinavo cose separate e nessuno ha fatto caso se non dopo una decina di giorni quando ho pronunciato le parole che hanno sconvolto due persone di famiglia (le prime che volevo e dovevo informare quando se ne fosse dato motivo e caso):
"io non mangio più carne".
Non ho detto "sono diventata vegetariana" ma è come se questo fosse ciò che hanno sentito, è questo che è realmente... eppure sembra che con così poco mi sia ritrovata come messa nell'angolo della disapprovazione . 
E la cosa più bella è che non mi ha minimamente dato nessuna reazione questo loro sconvolgimento perché è una scelta mia, che riguarda me stessa e non intaccherà assolutamente il loro menù, le loro preferenze culinarie, quindi era come se una vocina mi stesse dicendo che non è un problema mio il loro dover metabolizzare questo mio cambiamento... l'ho attuato goccia a goccia dentro di me da anni ed ora è maturato, ora sono passata alla pratica, a farne il mio stile di vita.

Non amo cucinare ma lo faccio. Ho sempre amato la cucina semplice, senza cotture lunghe, senza condimenti come salse, intrugli, lunghe elaborazioni, poco sale tanto poco che mi sono guadagnata la targa con la scritta "Attenti ... chi varca quest'uscio subirà la cucina sciapita". Insomma forse non ho mai manco amato tanto mangiare perché nel mio passato ci sono stati problemi con la dipendenza dai dolci, con il riempire di cibo  vuoti affettivi, le frustazioni,la noia, le insoddisfazioni e la mancanza di stima.
Oggi che la mia stima è forte, le mie frustazioni vengono sfogate invece che messe in saccoccia a rodere solo me stessa quando magari sono gli altri a causarmele, oggi che i dolci mi piacciono ancora, ma so mangiarli con moderazione, oggi che dell'affetto che mi viene dato mi importa tanto, ma di certo meno di quello che riesco a dare a me stessa... credo che tutto ciò sia stata la condizione che mi ha fatto fare in maniera così automatica quest'ulteriore passo importante.

Io vivo in città, faccio la spesa del sabato, ho il congelatore piccolo a pozzetto quindi le carni che si consumano in famiglia sono comprate al supermercato e congelate, gli affettati sono in vaschetta per una questine di risparmio e quindi con qualche conservante in più... nella mia famiglia di origine si consumarono per anni carni in parte allevate da mio padre e per il resto acquistate dal macellaio di paese.
Erano anche altri tempi... quando sono venuta a vivere al nord e ho avuto mia figlia volevo prendere almeno per lei la carne dal macellaio... dopo la prima volta che ci ho messo piede non ho potuto più: UNDICIMILALIRE  due fette di filetto tonde grandi 6cm per 6cm. E mia figlia manco gradiva... certo quel po' di sapore di carne che  in grembo aveva conosciuto era stato di carni da supermercato!
Avevamo rate dell'auto da pagare, sposati da poco, una casa presa ammobiliata dove convivemmo per anni con le tarme del legno vecchio, un solo stipendio, la pupa arrivata a sorpresa! Non potevo permettermi il macellaio allora... ma come neanche oggi!

In questa scelta quindi sono convinta che starò solo meglio su vari fronti perché tanto per cominciare non ho mi è mai piaciuto soffermarmi alla superficie,  mai ragionato per alzate di spalle, nè per preconcetti , nè per "dicerie fatte istituzioni" ... sapete di quelle cose passate di madre in figlia del tipo se non mangi carne avrai carenza di ferro, la vitamina C è più presente nell'arancia...
Falso, falsissime tante cose che si dicono sugli alimenti e  l'ho imparato a capire in gravidanza leggendo leggendo leggendo... e poi quando quasi  3 anni fa ho imparato a usare il pc, ho trovato solo conferme e ulteriori smentite (sempre sapendo valutare bene e non credere ciecamente a ciò che apprendo leggendo ovunque, che sia da uno schermo, dalla carta o sentendo in tv).
Peccato per chi non saprà capire quello su cui non è normale dare giudizi, biasimi o disaprovazioni nei miei confronti solo perchè sono argomenti tabù per sè ed è per sè un problema l'accettazione della diversità altrui. Che poi andasse a intaccare la sfera personale altrui potrei capire se uno si permettesse di prendere certe decisioni egoisticamente. Ma io continuo a cucinare carne per chi ne mangia, perchè dovrei farmi problemi?

Poi c'è che una troppo sensibile come me è ovvio che già psicologicamente stia meglio all'idea di non ingerire più fette di  cosce di manzo piene di antibiotici, polli che fin da pulcini vengono sparati da una macchina come palline da tennis solo per essere divisi fra femmine e maschi e tralasciamo il resto della loro vita e di tutti gli animali da allevamento che finiscono nei banconi dei supermercati.

Comunque in tutto questo anch'io mi sono ritrovata un attimino  sconvolta ...ma a sconvolgermi è stata mia figlia che dopo una sola settimana, senza neanche sapere ancora(perché nemmeno lei aveva notato che nel mio piatto non poggiavo più nessuna carne) mi ha detto:" mamma ma sei dimagrita? Ti vedo le braccia più magre... e pure le cosce!"
Allora mi sono pesata(lo faccio raramente perché da 5anni in qua oscillavo fra i 78 e gli 81 Kg(x 1,73cm)... beh...ero calata di un kilo e mezzo nonostante il ciclo e quindi nonostante dovessi pesare di più perché col ciclo mi gonfio!

Certo ora qualcuno dirà "Ah, bene allora fra un anno sarai pelle e ossa?" No, non ci tengo a farne un metodo per dimagrire e non mi è mai importato molto di guadagnarmi la fascia di miss, anche nelle esagerazioni(dimagrimenti o ingozzate normali perché poi per fortuna non ho mai sforato nel patologico) ho sempre badato solo a non andare oltre un certo peso e questo peso in meno so che è solo il modo del mio corpo di reagire ad un cambiamento. Dopo si stabilizzerà. 

Non so se fra le mie lettrici o commentatrici c'è qualche vegetariana, addirittura qualche vegan o qualche aspirante vegetariana... e mi piacerebbe sapere il vostro percorso...
Io per adesso ho ripreso in mano un libro vegetariano comprato due anni fa e un quadernetto che avevo iniziato in gravidanza dove avevo iniziato ad annotare le ricette vegetariane. Lo riempirò e finalmente costituirà i piatti del mio nuovo menù.

Buon cibo a tutti e buon weekend!

15 commenti:

TheSweetColours ha detto...

Io non sono vegetariana e mai vorrò diventarlo... Ma non giudico gli altri ed accetto le idee altrui, basta che questo altrui non vuole convincermi a fare come fa lui... Altrimenti divento una bestia! Specialmente su questo argomento...

antonella ha detto...

E' una tua scelta e purchè l'organismo non ne risenta, che problema c'è? Mi spiego; un paio di anni fa mia figlia mi annunciò di voler diventare vegetariana: mi misi a ridere! Perchè? Perchè lei non mangia verdure se non la "vellutata di verdure" che io cucino ogni settimana e quasi la costringo a mangiare. Una dieta deve essere sempre equilibrata, quindi bisogna variare e anche molto. Personalmente non amo le verdure, le mangio perchè devo, ma a te piacciono, quindi... certo che no notare nulla, cavoli! E' il destino di noi mamme, vedere tutto e non far vedere niente!!

ely ha detto...

Io non sono vegetariana, nonostante non mangi quasi mai carne, specie di pollo, con il tempo non so perchè ho smesso di mangiarla e basta, non mi va mai, ma ogni tanto, quando facciamo festa con gli amici sempre carne alla brace la mangio. Io sono convinta che le persone che scelgono di diventare vegetariane non soffriranno mai di carenze di vitamine o minerali, ci sono moltissimi alimenti che forniscono ferro e proteine, conosco tantissime persone sanissime che non toccano carne da anni, quindi se hai deciso così continua dritta per la tua strada, senza sensi di colpa e senza ascoltare gli altri, poi il corpo è tuo, se vuoi renderlo più sano sta solo a te!!! Un abbraccio Elisa

Lily Bets ha detto...

....molti che guadagnano vendendo carne non si preoccupano di quello che ci fanno mangiare,vale anche per frutta e ferdura e tutto il resto,ci vorrebbe senso civico ed amore per il prossimo..ed in loro assenza controlli !

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Io non sono vegetariana, pensa che il nostro organismo abbia bisogno di un'alimentazione sana ed equilibrata ma questo è solo un mio punto di vista....ognuno fa le proprie scelte. Ciao Stefy e oggi finalmente si respira

la luna di stefylù ha detto...

@TheSweetColours: infatti il rispetto è qullo che sta alla base di tutto... neanche io sopporto carnivori che giudicano vegetariani come nemmeno i vegetariani che goiudicano i carnivori... sono scelte personali e ognuno ha delle sue ragioni.

@Antonella:certo che come voleva fare tua figlia non poteva funzionare.
Il cibo è vario per un vegetariano... non solo verdure... esistono i cereali,i legumi,pane, pasta, pizza, dolci, la frutta fresca e secca, semi, uova e pesce per i non vegan(e io non ho scelto il vegan)... questo pensare ai vegetariani come consumatori di erba è riduttivo e selettivo.

Non c'è aminoacido essenziale che non sia contenuto nei vegetali quindi le proteine animali non sono le uniche e sono sostituibili.E se uno come Veronesi è vegetariano ...

baci cara!

la luna di stefylù ha detto...

@Ely: ecco vedi, anche tu spontaneamente verso un tuo percorso... e come detto ognuno scelglie come meglio sente dentro di sè, questo conta!Grazie cara!

@Lilybets: eh, sapessi quanto penso ai campi sfruttati e concimati tale e quale agli allevamenti intensivi di animali... il principio è quello: l'interesse economico! Ed ho ben presente i pesticidi che ingeriamo da frutta e verdura, ma da qualche parte bisogna iniziare a ribellarsi al subire e farsi trattare come cavie!Il mio corpo sta avendo tante conseguenze che nessuno sa spiegarmi bene... ora anche su questo voglio vedere se cambia qualcosa!

Il senso civico globale(perchè ormai questo solo occorre) tornerà quando avremo finito di distruggere la Terra e noi stessi... con altre specie che spero ripopoleranno madre Terra!
Un abbraccio!

@Simo: Quando nasciamo per un anno ci nutriamo solo di latte...e un bimbo la cui mamma è vegetariana non ha certo carenze ... e se ne ha diciamo pure che un bimbo con alimentazione "completa" ne ha altrettante pwerchè molti dei cibi che consumiamo sono "vuoti".
Sapevi che l'uomo in origine era vegan? Sì,è così... ed è sopravvissuto bene... poi ha imparato a farsi utensili e armi... ma dal cibarsi di carne al cibarsi di ciò che noi chiamiamo oggi carni ed è un agglomerato di crudeltà, nitrati, cadaveri... non c'è paragone!

Purtroppo cresciamo con certe credenze... ma la migliore cose è faticare per informarsi da soli quando si inizia a ragionare da sè!

Buona giornata cara! : ) e meno male che oggi finalmente piove un po'!

Ale ha detto...

Ciao Stefy... Non sono vegetariana, ma dall'anno scorso non bevo più latte, mi hanno detto che è pieno di schifezze. Abbiamo iniziato a fare il pane in casa, per divertimento,viene molto buono. Sono golosa... cerco di fare dolci semplici per la colazione, con poco zucchero. La pizza mi gonfia molto.
Carne bianca, mai rossa. Qualche volta bresaola, rucola e grana. Poca pasta, condita con verdure. Riso bianco, Torte salate.
Hai fatto un bellissimo post. Ti auguro una serena domenica. Ale

Lufantasygioie ha detto...

ciao Stefania
i cambiamenti in ognuno di noi ci sono sempre,a volte ce ne rendiamo conto, a volte no,a volte li scegliamo di proposito a volte ci capitano....
Io mangio pochissima carne,perchè non ne sento il bisogno.
Invidio chi riesce a far meno di qualche alimento ...
un abbraccio
Lu

Ele ha detto...

Stefy,sai cosa mi piace di questo post (ma anche di altri)?La forza, la tua forza. La leggo in ogni riga. E non è una forza presuntuosa,è una forza che viene da dentro,è una forza forte ma al contempo serena.:-)Non sono vegetariana men che meno vegana. Però non mangio più tanta carne come prima,non che la disdegni,anzi! Ho solo cambiato modo di mangiare.Variando si ottiene un giusto apporto di tutti i nutrienti,sempre se non si hanno particolari patologie.Non so se la carne apporta molto ferro,fatto sta che i legumi ne hanno tanto e anche sali minerali,senza quegli ormoni della carne.Posso mangiare pesce anche tutti i giorni,ma se mangio la carne un giorno sto bene per una settimana intera se non di più,che sia bianca o rossa non fa differenza.Poi sarà che cambiando città non riesco ad azzeccare il macellaio giusto,non compro mai carne.Saltuariamente al supermercato,dove il banco carni alle volte è decente..ma il pesce è di fianco e cedo più volentieri.Poi preferisco le zuppe di legumi e cereali(orzo no che è molliccio ehehehe),anche se non posso mangiarne..:-( ma va beh..
Stefy,son contenta di leggerti così forte,così serena. Hai intrapreso un cammino tuo,interiore ed esteriore e va bene così, ci sarà chi non potrà capirti subito,ma col tempo sì.Non preoccuparti:-)Ti abbraccio forte..

Sasha alessandra ha detto...

è una scelta. una scelta tua. gli altri possono esprimerti un'opinione, niente più, se sei convinta della tua scelta. io potrei essere vegetariana, camperei benissimo lo stesso, amo il pane ma salto volentieri la pasta, ho sempre amato la carne ma, per esempio, ieri abbiamo fatto una grigliata tra a amici e io non mi sono comprata la bistecca... sognavo un petto di tacchino alla piastra... non amo gli intingoli nemmeno io, il sale sì però... ma anche gli aromi... vado a periodi, le necessità alimentari credo cambino nel tempo, l'importante è sapersi ascoltare, una scelta definitiva? io non la prenderei... potrei decidere di non mangiare carne.... perchè non ne sento la necessità... e non mangiarla per mesi... ma un giorno potrei svegliarmi con il desiderio di un cosciotto... e mangiarmelo con gusto senza pentimento, ricominciando l'indomani a mangiare verdure e cereali...Si può stare senza un alimento.... potrei chiederlo ad un bambino indiano, africano, .... e averne chiara risposta...

la luna di stefylù ha detto...

@Ale: sì, neanche il latte di oggi è più vero latte. Specialmente quello UHT... io ne sono diventata molto intollerante 12anni fa e da allora capitava ogni tanto bevessi quello ad alta digeribilità, ma stiamo lì... peccato che i soldi diano alla testa al punto da fregarsene dei mali che si procura a bimbi e tutti coloro che ne consumano!
Grazie di essere passata!Un abbraccio!

@Lufantasygioie: forse i cambiamenti che ci capitano non sono un caso come ci appare! Spero stai meglio!Bacione!

@Ele: col tempo si diventa più sicuri di sè proprio perchè ci si rende conto che ciò che desideri puoi darlo a te stessa solo tu così come lo vuoi.Ed è quello che ti dà forza di andare avanti per la tua strada, con le tue scelte!Amo anch'io i cereali e l'orzo, molliccio ahinoi, lo consumo miscelato a farro e riso... calati nell'acqua in minuti diversi!
Spero troverai un buon macellaio prima o poi!Baci! ; )

@Sasha: l'importante è conoscere se stessi bene prima di fare delle scelte e io che ci ho messo degli anni per arrivare a questa so perchè dico che è definitiva.Le voglie ... detesto farmi comandare dal mio cervello...io devo usare lui e non lui me, quindi me le faccio passare se sono incoerenti con i miei principi e le mie scelte!
Hai detto prorpio bene: bimbi nella più totale povertà potrebbero insegnarci bene!
Ciao e grazie di essere passata! : )

Lisa bijoux ha detto...

Io sono anni che ricerco il buon cibo, seleziono e cambio spesso fornitore per quanto mi sia possibile, fare tutto in casa mi piacerebbe molto, non tutto tutto ma buona parte ma coi tempi di oggi mi risulta difficile. Tornare un po' ai vecchi sapori, poche cose ma di ottima qualità ecco questo è un concetto che seguo.
Inoltre il mangiare deve essere oltre che un piacere, volto a farci stare bene, il cibo spazzatura è un compenso che retribuisce poco, quindi se stai bene, brava.

Buona giornata

la luna di stefylù ha detto...

@Lisa: Anch'io ho sempre pensato che il cibo deve farci stare bene e aggiungo dentro come e quanto fuori...credo che la qualità paghi, ma oggi è difficile se non si ha una fattoria in cui trasformare i prodotti della terra e degli animali che si allevano per sè.Così com'è difficile in assenza di questa possibilità e per chi ha vita di città farsi in casa tante cose o quasi tutto!
La carne mi faceva stare solo male quindi ...
Buona giornata anche a te!

Elena ha detto...

Ciao Stefania, solo oggi ho letto questo tuo post! e ancora una volta penso che tu sia una persona eccezionale. Non condivido forse tutto quello che hai scritto, ma ti stimo tantissimo, la tua scelta è stata dettata da una lunga e profonda riflessione. Ti ammiro tantissimo!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...