24 luglio 2011

Ripresa... fra burocrazia italiana... e relativi miei gaiser!


...E come un talpa stasera salto fuori lentamente, con davanti questo foglio bianco virtuale, l'incognita di cosa scrivere e cosa farvi vedere, 
con la solita connessione da pura disperazione (ovviamente scrivo sul blocco note per poi fare capriole e tripli salti mortali a passare tutto qui, inserendo foto e cercando di pubblicare...), dopo gli ultimi due giorni di "nonsocosam'èpresochedormosolo", (io che più di 6ore su 24 non me ne faccio di sonno) e con le ultime due settimane alle spalle che non smentiscono il periodo out che dura da troppo!
Forse questo sonno in surplus è stata la difesa-reazione del mio organismo, ma soprattuto della mia mente all'eccesso di stress, dispiaceri e dolore fisico(ormai lo sapete che ho il lato destro ammaccato perennemente)
Insomma rieccomi senza novità ahimè!
Eppure la creatività non  s'è fatta sotterrare dall'out in corso , 
solo che vaga da destra a sinistra nella mia zucca 
ma la direzione avanti sembra essersi smarrita nei comandi... 
perciò quel che vi mostro son cose fatte qualche mese fa. Queste due collane

  
che sono sul genere che avevo già fatto con le catene leggere di alluminio e i fustellati in legno.

Due collanine che ho regalato alle mie due nipoti andate a trovare di recente ... ci separano più di 600 km e non le vedevo da due anni e non me le son godute molto. 
Non era un viaggio che fisicamente potevo permettermi ma grazie all'emerita deficienza della burocrazia italiana mi son dovuta sciroppare un viaggio di 7ore e mezzo di treno andata e idem al ritorno per far rinnovare la carta d'identità a mia madre che anche se vive con me , ha lasciato la residenza al paese e questo le è valso che ci sentissimo dire dal comune dove io invece ho la residenza e vivo, cioè di La Spezia che per avere il nulla osta e quindi rinnovarla da qui, per lei occorreva firmasse un'impegnativa in cui dichiarasse che al più presto avrebbe trasferito qui la residenza. 

La barzelletta poi sta nel fatto che prima di andare al comune io ho telefonato per informarmi: "No ,signora non ci sono problemi, si può rinnovare anche da qui,tanto è solo un timbro da apporre, basta che mi porta il n. di telefono del comune di residenza di sua madre che verifichiamo con una breve telefonata che sua madre risiede altrove e le verrà consegnata lì per lì rinnovata la tessera".
Una volta al comune ho perso le staffe... due erano le cose... o ero incappata nell'impiegata che si diverte a complicare la vita agli altri, o al telefono mi aveva risposto un'incompetente sua collega!
Fatto sta che me ne son andata per non sbarellare di fronte a questa che insisteva con la storia dell'impegantiva!
Mi sa tanto di assurdo, di ricatto e se invece è proprio così che funziona lasciatemi dire che la trovo una stronz..a!!!Ma tanto questo è il paese della ridicolaggine in tante cose che ormai non si contano più le cose buone!Sono ancora arrabbiata per questa storia... si capisce?
Al paese anche se mi son sforzata di soggiogare il dolore fisico e i pensieri di una situazione di contorno anche lì che rincarava la dose di distrazione dagli affetti, è ovvio che non  mi son goduta quanto avrei voluto (e vorrei) le mie nipoti quei due giorni che son potuta restare, ma ho apprezzato comunque i pochi momenti che siamo rimaste insieme. 
 
Pochi giorni prima di andare al paese mi son fatta dei bijoux per me... era da tanto che volevo realizzarmi qualcosa col verde. Avevo due diversi  pezzi di catena, troppo corti ambedue per farci una collana lunga quanto volevo e poi  delle pasticche rettangolari di madreperla, qualche perla di vetro e delle perle cinesi dipinte.
 
Ho miscelato le maglie delle due catene e il resto e ne son venuti fuori questa collana e questo bracciale ... non male direi, no?


Ovviamente verde speranza che doveva fingere da portafortuna in vista del viaggio da affrontare... ma  la fortuna forse non esiste perché la vita va come deve andare e credo che solo le proprie energie possono cambiarne il corso... 
io però ultimamente non sono riuscita a farne  scorta  e quindi non ne avevo portata alcuna dietro!
Beh, si va avanti comme ci comme ca!
Vi ringrazio per aver partecipato al mio gioco della poesia che è aperto a chi era diventata mia follower prima del 10luglio e quindi se ancora non vi siete iscritte ricordatevi che lo trovate cliccando o sul link seguente http://lalunadistefylu.blogspot.com/2011/07/lalba-e-il-gioco-della-poesia.html
o sulla foto in alto a sinistra al lato del mio blog. Scade il 7agosto.

Buon finesettimana e la prossima volta arrivate munite di occhiali antistanchezza, che lo sapete ormai... i miei post non sono quasi mai brevi! 
Le sdraio e le bibite fresche le offro io!


6 commenti:

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Buon giorno Stefy, ogni tanto anche l'organismo ha bisogno di rigenerarsi e il tuo sta attraversando questa fase....
Complimenti per le tue creazioni, bellissima l'ultima e poi è del mio colore preferito
Un bacio e tante cose belle!ciao

Ale ha detto...

Buona domenica Stefy. Ti abbraccio e complimenti per i tuoi bijoux-
Ale

Lufantasygioie ha detto...

non parliamo di burocrazia,che è meglio!
Ti auguro una buona domenica e complimenti per i bijoux

Robs ha detto...

Ciao! Grazie per aver partecipato al mio giveaway! Ti seguirò con piacere! A presto...

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Stefy, sono passata per augurarti un buon inizio settimana....è sempre bello poter contare sulle amiche e io ti considero tale
un bacio

la luna di stefylù ha detto...

@Simo: aha...adesso so anche qual'è il tuo colore preferito... e mi serviva proprio saperlo...Bacioni!

@Ale - @Lufantasygioie: grazie dei complimenti per i bijoux e di esserci sempre!

@Robs: sarà un piacere una nuova amica,grazie di essere passata!

@ Simo: anche io ti considero un'amica... buon inizio settimana anche a te!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...