16 settembre 2016

A mia figlia...

A mia figlia.
E non so... ma ti Amo e sempre ti Amerò.
Fra poche ore ricomincerò a vivere quegli istanti
che mi approntavano ad incontrarti
dopo 41settimane  e 3giorni
passate a portarmi due cuori dentro.
Emozioni, paure, fantasie, sacrifici, istinti
in un nuovo percorso difficile e bello
passato a vederti solo da un monitor.
E adesso che ne hai già 17 mi sento a tratti mancare il respiro
perchè il tempo con te soffia leggero senza farsi sentire
e tu sei già donna ed io sto iniziando a imbiancarmi il capo.
E non so quanto ho fatto bene e quanto male
E non so i perchè di tante cose che sono solo fra noi due
E non so  quanto arriverò a dovermi far perdonare da te
nè quanto ancora peccherò mostrandomi
ora dura e ora fragile per finire di crescerti nella dura schiettezza
in cui credo fermamente che la vita meriti di essere conosciuta.
E non so se il male venga dall'assenza di bene
o sia male volere troppo bene...non lo so,
ma tu ricorda che quando dovessi trovarti
a non sapere  più cosa provi non restare paralizzata nei dubbi,
affronta le paure e fa una scelta e pazienza se sarà errata.
Può sembrarti profonda la superficie di un'acqua torbida
semplicemente perchè è sempre riuscita a confonderti la vista...
ma se rimarrai sempre in contatto con te stessa,
sarà il tuo sesto senso a farti fare la cosa giusta.
E se dopo aver a lungo sacrificato te stessa per qualcuno,
ti partirà un sano egoismo,
tale da farti finire a costruire la tua felicità
anche a costo dell'infelicità altrui....
forse neanche saprai più per un momento
provare rimorsi o pentimenti,
ma sarà giusto così a quel punto
perchè c'è un tempo per tutto e tutti...
e quando arriva il tuo non rinunciarci
o sentirai solo che sarà un lento, inutile, insensato morire dentro.
Siamo cresciute insieme, ci siamo insegnate cose a vicenda,
non so quante  potrò ancora chiedertene di insegnarmi
ma spero non ti stancherai e che per sempre rammenterai
che quando vorrai un mio consiglio io sono qui...
eternamente per te, ora e oltre.
Per stanotte ti sognerò come allora... 17anni fa...
in attesa di vederti di nuovo domattina come la prima voltal
Ti Amo Sara.
(15 settembre 2016 ore 21,21 ) Stefania Vitaliano

2 commenti:

Rita Gerra ha detto...

Tenerezza infinita !!! <3

Ale ha detto...

Ho già letto su FB queste emozionanti parole...
Un grande abbraccio.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...