19 dicembre 2011

Tutorial del mio angioletto e offerta calendario


Buongiorno, un'altra settimana inizia e siamo agli sgoccioli nel finire di approntare pensierini e regali per Natale. 
Stamane voglio postarvi il tutorial del semplice angioletto di cartone che avete visto ciondolare dal mio albero in qualche post precedente, ma prima ...
Ricordate i bambini e ragazzi della casa famiglia Gulliver di Borghetto Vara (Sp) rimasti senza la loro struttura e ogni cosa,  per l'alluvione?
Alcune di noi hanno contribuito inviando una ricetta a Patrizia del blog Melagranata per farne un libro (potete leggere qui a che punto è la realizzazione: http://melagranata.it/2011/contest-e-raccolte/pasta-e-fagioli-alla-calabrese-di-daniela-c/#more-2518 ).
Ora dal blog Rosemarie e Thyme viene lanciata l'iniziativa di raccolta fondi con un'offerta per ricevere un calendario e un altro libro di 80 ricette dei condomini del Forum della Cucina Italiana. Se vi va di partecipare passate da Rosy a leggere il suo post http://rosemarieandthyme.blogspot.com/2011/12/la-community-di-cucina-italiana-per.html

Qualche settimana fa nella parrocchia che ospita alcuni dei ragazzi, sono arrivati due miei pacchi e spero che i regalini che son riuscita a mandargli li facciano contenti  un momento, anche se ci vorrà tempo e ben altro perché ritrovino la serenità che almeno nella casa famiglia gli veniva data. 
Gli auguro che riescano presto a riunirsi tutti per poter godere l'uno del sostegno e dell'affetto dell'altro.

Tornando a noi, iniziamo col tutorial.
Vi occorrerà: colla stick, righello, matita, forbici, una pallina di Natale piccola e di plastica (circa 3cm di diametro può bastare), glitter in polvere o in tubetto già miscelata a colla (più pratico), un fermacampione, del filo di nylon (quello da pesca, che in foto avevo dimenticato di mettere), cartoncino ( uso quello che contiene i biscotti o le tagliatelle, insomma che sia di recupero), carta lucida con un bel motivo magari argentata o dorata, uno stuzzicadenti di legno, un chiodo, scotch.

 Per prima cosa staccate la parte superiore della pallina e con un chiodo surriscaldato sulla fiamma del fornello, praticate un buco centrale nella parte sottostante. Fatelo grande che ci possa passare lo stuzzicadenti.
 Disegnate sul cartoncino la sagoma delle ali e del vestitino. Le mie ali sono 9cm nella parte più lunga e 3,5cm nella parte più larga. Mentre il vestitino è alto 9,5cm per una larghezza di 7,5 da manica a manica.
 Ritagliate il tutto e...
incollate i tre pezzi sul retro della carta scelta.
 Poggiate i pezzi rivestiti su altra carta e con la matita disegnatevene una copia, che idem... ritagliate.

 Al centro del vestitino cartonato praticate un piccolo foro e infilatevi il fermacampione.
Girate la sagoma e legateci un pezzo di nylon, aprendo e schiacciando poi bene le alette metalliche.
Volendo potete infilarvi anche le ali così rimarranno semimobili... con qualche angioletto l'ho fatto, ma preferisco fissarle a parte perché col tempo muoverle finirebbe per logorare il cartoncino già sottile in quel punto. A questo punto fissateli con lo scotch alla punta del cartoncino e (ho dimenticato di fotografare il passaggio) incollate anche il retro con i pezzi bis di carta sagomata.
Scusate le successive due foto scure...
 Legate sempre con lo scotch i due capi del filo di nylon allo stuzzicadenti perché possiate passarli facilmente attraverso il buco sottostante nella pallina. Tirate bene di modo che la punta del triangolo -vestitino finisca nel buco della pallina e, riposizionando il suo "cappellino", legate i fili di nylon alla parte con cui lo appenderete.
 Decorate a piacere con la colla glitterata e legate un  altro pezzo di spago, cotone o nastrino per appenderlo .





Si possono fare alcune varianti, rivestirli per esemio di stoffa anzichè di carta, aggiungere nastrini e pizzi invece che la colla glitterata, mettere dei bottoncini sul davanti... e poi ...e poi lascio alla vostra fantasia. Se ne farete avvisatemi che verrò volentieri a vedere il vostro lavoro.

Non mi rsta che augurarvi un buon inizio settimana... e chissà che con questo calo di temperatura non vedremo la neve anche in città come due anni fa!
Che emozione per la mia spiripinzola fare un pupazzo insieme e poterla toccare per la prima volta ... ovviamente non resistemmo a giocare appallottolandola e a rincorrerci per bersagliarci a vicenda.

Buona giornata! : )

6 commenti:

Elena ha detto...

Sempre pronta a sostenere gli altri!!! E' bellissimo questo angioletto, mi sa che lo tengo da parte per l'anno prossimo!!!!

Alessandra ha detto...

Sì, davvero una bella idea da tenere presente, semplice e carinissima!

Lufantasygioie ha detto...

grazie di aver aderito al blog candy,ottimo post...mi sa che la neve arriverà presto.
lu

Ale ha detto...

Bellissima l'idea... Cara Stefy, se non riusciamo a sentirci prima, Ti Auguro di trascorrere Buone Feste in salute e serenità.
Baci,
ale

Grazia ha detto...

ciao Stefy grazie per questo bel tutorial...per quest'anno ho finito con le decorazioni, me lo salvo per il prossimo anno...
ciao Grazia

Lilybets ha detto...

..la neve e' qualcosa di meraviglioso,l'anno scorso ero in Svizzera,felicissima quendo fioccava!!!Ora solo umido e grigio....

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...